LICEO DA VINCI E ATB: INIZIA UN NUOVO PERCORSO ALLA SCOPERTA DELLA BOSNIA ED ERZEGOVINA

image_pdf

Altre due classi IV del Liceo Da Vinci di Trento hanno iniziato il loro percorso di avvicinamento ai Balcani, in particolare alla Bosnia Erzegovina, meta del loro viaggio annuale di istruzione. L’iniziativa promossa da ATB Onlus, si svolgerà dal 20 al 24 marzo e coprirà i territori di Sarajevo, Srebrenica e Mostar. Come per il percorso in Serbia, l’obiettivo è quello di avvicinare gli studenti alla storia e alla vivace cultura di questi popoli europei. Martedì 23 gennaio 2018, presso il Liceo Da Vinci, è stato organizzato il primo incontro formativo prima della partenza.

Dopo una breve introduzione del direttore di ATB Maurizio Camin, il giornalista e documentarista Davide Sighele dell’Osservatorio Balcani Caucaso e Transeuropa ha condotto i partecipanti attraverso il processo di dissoluzione della Federazione Jugoslava.

Oltre al tema dei confini, significativo per quest’area europea, si è discusso delle cause che hanno portato al conflitto negli anni Novanta e alle conseguenze sul territorio delle ex-repubbliche Jugoslave. Una particolare attenzione è stata data al territorio della Bosnia ed Erzegovina, la cui composizione demografica si annovera tra le più complesse del nostro continente.

Gli incontri successivi vedranno il coinvolgimento di altri esperti con i quali si discuterà della storia passata e presente della capitale Sarajevo, dei fatti che hanno coinvolto la città di Srebrenica durante il conflitto e, infine, del rapporto di cooperazione tra la realtà trentina e quella bosniaca.