GLI APPUNTAMENTI DI BALCANIMAZIONI 2015!

Print Friendly, PDF & Email

balcanimazione no annoIl 23 luglio, a Pejë/Peć (Kosovo) è cominciata “Everybody at school…also in Shtat Shtatore”, una formazione dedicata a 20 giovani kosovari volontari dell’Associazione NPU (Nisma per Paqe dhe Unitet // Iniziativa per la Pace e l’Unità), in preparazione del campo estivo che li vedrà impegnati in attività di animazione con circa 100 bambini della scuola Xhamail Kada, nel quartiere multietnico Shtat Shatatore. La formazione, gestita da ATB e Cooperativa Arianna, è stata pensata per fornire alcuni strumenti necessari per l’attività che i giovani kosovari proporranno, in collaborazione con Docenti Senza Frontiere, ai bambini della scuola.

Il 27 luglio, sempre a Pejë/Peć (Kosovo) ha preso ufficialmente il via l’iniziativa “Anche a Shtat Shtatore…tutti a scuola!“, un campo estivo organizzato dall’Associazione Docenti Senza Frontiere in collaborazione con l’Associazione Trentino con i Balcani, la Cooperativa Arianna e l’Associazione kosovara NPU. Cinque insegnanti italiane, 20 giovani kosovari e 10 operatori e giovani della Cooperativa Arianna saranno impegnati nelle prossime settimane in un percorso di animazione, condivisione e creazione con circa 100 bambini del quartiere di Shtat Shtatore. Il campo estivo è parte di un più ampio progetto finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento che ha l’obiettivo di favorire l’inclusione scolastica degli alunni più vulnerabili e promuovere l’educazione scolastica di tutti attraverso azioni educative che integrano l’offerta formativa della Scuola “Xhemail Kada”.

Guarda la prima puntata del TG-1 di Balcanimazioni 2015

Guarda la seconda puntata del TG-2 di Balcanimazioni 2015

Parallelamente, il 27 luglio, è iniziato il percorso dedicato ai 20 volontari di NPU “Becoming a Youth Worker: Building Competences“: una formazione in aula e on the job, durante la quale i ragazzi e le ragazze coinvolti/e avranno l’occasione di confrontarsi a livello teorico con le tecniche educative e animative utilizzate durante il campo estivo e di sperimentarle in prima persona con l’aiuto di DSF e Cooperativa Arianna. La formazione, parte integrante de progetto STand Hub, si pone inoltre l’obiettivo di fornire ai partecipanti delle competenze che possano poi spendere nel mondo del lavoro.

STANDH HUB – BLOSSOMING IDEAS

logo stand hubConsiderando l’alto tasso di disoccupazione giovanile in Kosovo, l’Associazione Trentino con i Balcani, in collaborazione con il Comune di Pejë/Peć sta sviluppando un progetto che porterà alla creazione di un incubatore di impresa a Pejë/Peć, uno spazio dove i giovani possano essere professionalmente supportati nello sviluppo delle loro idee imprenditoriali e creare essi stessi il proprio business, un centro di formazione, co-working e networking.
Questo processo è inziaito nel mese di luglio 2015 con le formazioni dedicati a giovani aspiranti educatori “Everybody at school…also in Shtat Shtatore” e “Becoming a Youth Worker: Building Competences”. Dopo il progetto CreActive Enterprises. You(th) can do it!, Stand Hub è il primo passo concreto di questo percorso innovativo e partecipato che porterà alla creazione del primo incubatore di impresa della regione Dukagjini. Il percorso è stato condiviso con la Municipalità di Pejë/Peć e con il Ministero del Lavoro e del Welfare.

ANCHE A SHTAT SHTATORE…TUTTI A SCUOLA!
Il progetto promosso da Docenti Senza Frontiere mira a favorire la diminuzione dell’abbandono scolastico e i processi di inclusione sociale degli alunni della scuola “Xhemail Kada” di Pejë/Peć. In particolare, esso intende sostenere e rinforzare l’attività didattica degli insegnanti della scuola, anche in linea con quanto stabilito dall’Action Plan per l’integrazione delle comunità rom, ashkali ed egiziana del Kosovo (2009–2015) elaborato dal governo di Pristina. Si intende perciò agire sia a livello didattico-educativo sia nei confronti delle famiglie e della comunità, in modo da favorire quei processi di inclusione socio-economica necessari allo sviluppo locale. Per questo il progetto vede coinvolti alcuni partner locali fondamentali, quali il Comune di Pejë/Peć e l’Associazione Trentino con i Balcani che da anni collabora con la scuola del quartiere di Shtat Shtatore.
Non solo l’organizzazione di un campo estivo di animazione quindi, ma anche un percorso di formazione ed aggiornamento per insegnanti, un laboratorio annuale di narrazione e fiabe appartenenti al patrimonio delle culture presenti in Kosovo, un laboratorio annuale sui diritti umani e diritti dell’infanzia ed una serie di iniziative ed internventi di tipo socio-culturale rivolte al quartiere di Shtat Shtatore ed allla scuola Xhamail Kada.