IL MINISTRO DEL WELFARE DEL KOSOVO IN TRENTINO

Print Friendly, PDF & Email
11080536_1559166597671584_6750237410564631473_o

Il primo incontro tra ATB e il Ministro del Welfare del Kosovo, febbraio 2015.

Il Ministro del Welfare del Kosovo Arban Abrashi, accompagnato da ATB, sarà in Trentino dal 18 al 20 giugno per rinsaldare i rapporti e la già condivisa volontà di cooperazione tra Provincia Autonoma di Trento, Federazione Trentina della Cooperazione e per conoscere il funzionamento delle politiche attive sul nostro territorio da cui trarre significativi spunti per lo sviluppo di questioni di attuale interesse in Kosovo. Partecipa alla missione istituzionale anche il Sindaco della Municipalità di Peja, Gazmend Muhaxheri, firmatario del protocollo di intesa siglato il 2/10/2014 tra Federazione Trentina della Cooperazione, Municipalità di Peja/Pec e ATB.
L’Associazione Trentino con i Balcani, in nome e per conto della Provincia Autonoma di Trento, coordina da oltre quindici anni le esperienze di solidarietà internazionale, cooperazione e scambio fra la comunità trentina e diversi territori del Sud Est Europa, tra cui le città di Peja e Pristina in Kosovo. A partire dal mondo della pace e della solidarietà internazionale, ha coinvolto enti locali, scuole, associazioni culturali, gruppi giovanili, cooperative sociali, imprenditori e tante singole persone. Diversi i progetti realizzati per promuovere i diritti umani, la cittadinanza attiva e la creazione di opportunità di occupazione sostenibile per giovani l’integrazione socio-economica di soggetti vulnerabili (donne, disabili, minoranze), lo sviluppo locale sostenibile (turismo responsabile, agricoltura, impresa sociale). L’area geografica è quella del Sud Est Europa, con focus specifico sul Kosovo e sulla Serbia, in particolare le città di Peja/Pec e Pristina – Kosovo e Kraljevo, Nis e Kragujevac – Serbia.

A partire dal 2013, l’Associazione Trentino con i Balcani sta lavorando, in un sistema che coinvolge la Provincia Autonoma di Trento e altri Attori trentini, per promuovere una cooperazione tra Trentino e Balcani anche a livello economico, allineandosi alla nuova legge nazionale in materia di cooperazione internazionale (L.125/2014). La collaborazione è andata ad approfondirsi e ad articolarsi ulteriormente, assodandosi nel campo dello sviluppo locale ed aprendosi ai settori di welfare e sanità. Questo processo gode del pieno supporto dell’Ambasciata d’Italia a Pristina, presso la quale è stato aperto un ufficio di rappresentanza dell’intero sistema.