INIZIA LA FORMAZIONE PER INSEGNANTI

/in /da
image_pdf

Mercoledì 30 maggio è iniziato il corso per insegnanti “L’educazione alla cittadinanza globale fra Trentino e Balcani”. Realizzato in collaborazione con Centro per la Cooperazione Internazionale, Ufficio Politiche Giovanili del Comune di Trento, Associazione Progetto Prijedor, ATB Onlus e Viaggiare i Balcani, il percorso proseguirà nelle prossime settimane ed è rivolto a agli insegnanti delle scuole secondarie di primo grado e secondo grado. Gli obiettivi del corso sono molteplici e vogliono fornire i partecipanti le competenze per la preparazione di percorsi di gemellaggio e attività con le rispettive scuole nella regione balcanica.

L’Educazione alla Cittadinanza Globale vuole rispondere un bisogno sociale che emerge da un contesto sempre più interculturale e globalizzato. Le metodologie che implica sono attive e inclusive, in grado di offrire strumenti per vivere insieme, promuovere responsabilità non solo verso la comunità di vita ma verso la società mondiale. Il corso intende approfondire metodologie e strumenti utili all’insegnante, nel suo ruolo di guida e facilitatore, incoraggiando gli allievi a praticare lo spirito critico, sostenendo lo sviluppo delle conoscenze, delle competenze, dei valori e dei comportamenti che incentivano cambiamenti personali e sociali positivi.

L’Associazione Trentino con i Balcani Onlus si occupa da anni anche di formazione e percorsi con le scuole nei Paesi balcanici. Nel 2018 sono stati realizzati 3 percorsi di avvicinamento ai Balcani, nello specifico uno in Serbia e due Bosnia ed Erzegovina, che hanno visto come protagonisti studenti e insegnanti di due licei di Trento. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il seguente link: La lezione di Sarajevo.

La prossima lezione si terrà venerdì 8 giugno alle 17:00 e verranno analizzati gli strumenti di progettazione per la preparazione dello scambio tra docenti.

Obiettivi del corso:

  • comprendere le potenzialità educative nella costruzione di una società equa, giusta e solidale;
  • presentare e sperimentare le metodologie dell’Educazione alla Cittadinanza Globale;
  • conoscere il contesto Balcani attraverso cenni storici e culturali;
  • conoscere un segmento particolare della storia del Novecento;
  • sensibilizzare al tema della Memoria;
  • condividere esperienze e buone pratiche attraverso le testimonianze di insegnanti e studenti/sse che hanno partecipato ad attività di scambio con i Paesi balcanici.

Documenti: