Print Friendly, PDF & Email

Centro per una vita indipendente

PROGETTI

SDGs

LUOGO

Kosovo

DURATA

2011- in corso…

COSTO

139.750,00 €

AREA

DESCRIZIONE PROGETTO

Sin dalla sua nascita nel 2011, il progetto ha promosso l’integrazione socio-economica di persone residenti nella Municipalità di Pejë/Peć affette da disabilità mentale, attraverso l’organizzazione di attività finalizzate all’integrazione sociale, allo sviluppo delle capacità e competenze. Il partner locale è il “Centro per una Vita Indipendente”, un centro diurno per giovani e adulti con disabilità mentali con sede a Pejë/Peć che offre servizi a tutti coloro che ne abbiano bisogno, indipendentemente dall’appartenenza etnica e religiosa. Il progetto ha garantito l’apertura del centro 5 giorni alla settimana per minimo 7 ore giornaliere e organizza attività riabilitative, socio-educative, laboratori artistici, uscite sul territorio e iniziative di sensibilizzazione dedicate alla comunità locale.
Inoltre, a partire dal 2013, il progetto ha promosso  l’integrazione socio-economica di persone residenti nella Municipalità di Pejë/Peć dai 18 anni affette da disabilità mentale, attraverso percorsi mirati all’acquisizione di capacità comportamentali, cognitive, affettivo relazionali e attività ludico motorie. Componente fondamentale dell’attività del Centro inoltre è creare occasioni di socializzazione e di crescita relazionale, momenti di apprendimento, di esercizio di varie abilità, di integrazione sociale e di autonomia personale. Le attività sono organizzate su 5 giorni alla settimana per un minimo di 7 ore giornaliere. L’incontro con alcuni servizi omologhi trentini ha permesso al CVI di ripensare parzialmente la sua attività intensificando il coinvolgimento del territorio circostante (collaborazioni con scuole locali, con il centro giovani, con la Municipalità, con alcune aziende) e a introdurre nuovi elementi di sostenibilità (presentazione progetti a diversi donor e produzione di manufatti artigianali da vendere).
Dal 2017 il progetto si pone in continuità con le iniziative promosse da ATB e CVI negli anni precedenti. L’obiettivo è quello di contribuire al rafforzamento dell’attività del CVI, cercando di sviluppare parallelamente una progressiva sostenibilità delle iniziative nella direzione dell’imprenditorialità sociale. Il Centro, attivo dal 2002, si è trovato a dover affrontare periodi di difficoltà economica e gestionale, a causa dell’andamento altalenante dei finanziamenti locali e internazionali. Per il 2017-2018 si intende quindi proseguire il sostegno a parte delle attività di promozione dell’integrazione socio economica per persone disabili, promosse dal Centro per una Vita Indipendente, attraverso l’organizzazione di attività ai giovani utenti in termini di riabilitazione, competenze (lettura, scrittura) e autonomia rispetto alla gestione di una routine domestica quotidiana ed alla propria capacità di esser parte della società. Parallelamente un percorso di capacity building del personale e di accreditamento presso le istituzioni locali e nazionali del Centro potranno garantire una sua crescita in termini gestionali e una sostenibilità finanziaria.

BENEFICIARI

Associazioni culturali, istituzioni culturali, associazioni giovanili, associazioni della società civile, popolazione in generale; utenti e loro famiglie, persone con disabilità di Pejë/Peć, cittadinanza

RISULTATI RAGGIUNTI

Risultati ottenuti nei primi due anni di implementazione del progetto:

  • attività di centro diurno per circa 35 utenti, 5 giorni su 7 per 7 ore. Le attività promosse sono state: lezioni di abc, lezioni di matematica di base, di computer, attività di logopedia, attività di igiene personale e momenti dedicati all’educazione sessuale, attività di acquisto e di preparazione del cibo per tutti gli utenti del centro durante la mattina e attività di laboratorio artistico, attività sportiva e gite in città o sul territorio durante il pomeriggio. Alcuni utenti sono stati coinvolti anche nella gestione del chiosco di vendita di materiale di seconda mano.
  • Formazione specifica realizzata in collaborazione con la Cooperativa Villa Maria di Rovereto, per l’organizzazione di un percorso di terapia occupazionale all’interno del Centro attraverso la creazione di manufatti artigianali, per favorire lo sviluppo delle capacità manuali degli utenti e creare opportunità di autofinanziamento.
  • Organizzazione di un’attività di giardinaggio come progetto pilota per lo sviluppo di competenze specifiche per gli utenti.
  • Percorsi di rafforzamento delle competenze del personale. Lo staff del CVI ha partecipato ad alcuni momenti formativi organizzati da ATB sul project circle managment e sulla gestione della rete di partners.
  • Percorsi di rete con le istituzioni e lobby nei confronti della Municipalità al fine di chiedere un finanziamento alle attività del Centro, unico nel suo genere in tutta la regione.

Tra il 2013 e il 2016, i risultati raggiunti sono stati:

  • attività di centro diurno per circa 35 utenti, 5 giorni su 7 per 7 ore.
  • Percorsi di terapia occupazionale attraverso la produzione e vendita di manufatti artigianali, la sistemazione del giardino esterno e la gestione di una serra.
  • Percorsi di rafforzamento delle competenze del personale. Lo staff del CVI ha partecipato ad alcuni momenti formativi organizzati da ATB sul project circle managment e sulla gestione della rete di partners.
  • Percorsi di rete con le istituzioni e lobby nei confronti della Municipalità al fine di chiedere un finanziamento alle attività del Centro, unico nel suo genere in tutta la città.
  • Iniziative di sensibilizzazione della comunità locale attraverso percorsi nelle scuole, incontri presso il centro giovanile della città, escursioni ludiche e didattiche sul territorio, l’organizzazione di campagne informative e l’attivazione di diversi canali di micro-finanziamento pubblico e privato.

Seguono i risultati dal 2017 ad oggi:

  • attività di centro diurno per circa 35 utenti, 5 giorni su 7 per 7 ore.
  • Percorsi di terapia occupazionale attraverso la produzione e vendita di manufatti artigianali, la sistemazione del giardino esterno e la gestione di una serra.
  • Percorsi di rafforzamento delle competenze del personale. Lo staff del CVI ha partecipato ad alcuni momenti formativi organizzati da ATB sul project circle managment e sulla gestione della rete di partners.
  • Percorsi di rete con le istituzioni e lobby nei confronti della Municipalità al fine di chiedere un finanziamento alle attività del Centro, unico nel suo genere in tutta la città.
  • Iniziative di sensibilizzazione della comunità locale attraverso percorsi nelle scuole, incontri presso il centro giovanile della città, escursioni ludiche e didattiche sul territorio, l’organizzazione di campagne informative e l’attivazione di diversi canali di micro-finanziamento pubblico e privato.

PARTNER

FINANZIATORI