Personal (Hi)Stories

PROGETTI

SDGs

LUOGO

Bosnia Erzegovina, Serbia, Kosovo, Montenegro

DURATA

2011 – 2012

COSTO

AREA

DESCRIZIONE PROGETTO

Il progetto Personal (hi)stories nasce dal lavoro congiunto dei partecipanti a un seminario tenutosi a Tivat – Montenegro – nel 2010, a cui hanno partecipato operatori e volontari dalle 3 realtà in cui ATB è attiva. Si tratta di un filmato che dà voce alle memorie di persone che hanno vissuto alcuni dei più importanti eventi politici e sociali dei Balcani degli ultimi decenni. Un filmato che testimonia l’incontro tra la memoria privata e la storia pubblica, che dà voce alle storie private che si sviluppano accanto e per via dei grandi accadimenti pubblici.
Durante la prima fase progettuale, sono state sviluppate 10 domande da rivolgere alle cittadine e ai cittadini di 5 città: Prijedor in Bosnia ed Erzegovina, Kraljevo e Niš in Serbia, Pejë/Peć e Pristina in Kosovo. Le domande sono state scelte congiuntamente da operatori e volontari dei tre paesi e da operatori trentini, valutando la loro significatività per tutte e tre le aree di inchiesta. In particolare, si è deciso di impostare ogni domanda nei termini: “Dov’ero quando…?” e “Cosa stavi facendo quando…?” per incentivare il racconto di sentimenti ed emozioni riguardo agli avvenimenti considerati.  Il video, come del resto tutto il lavoro che sta alla base di questo documentario, è il risultato di molte mani e molte teste. Nonostante si sia cercato di dare omogeneità alle interviste, non esiste una sceneggiatura unica, non esiste un’unica direzione, non c’è un solo cameraman. E’ pero interessante  notare come alcuni particolari rimangano invariati: un pannello riportante il titolo del progetto in più lingue e una tazza di caffè, elemento gastronomico caratteristico di tutte le comunità coinvolte nel progetto.

BENEFICIARI

Associazioni giovanili e giovani studenti balcanici

RISULTATI RAGGIUNTI

  • Realizzazione interviste;
  • presentazione ristretta ai partner locali del video e del piano di diffusione e presa di contatti con scuole, centri giovani, associazioni, ecc;
  • presentazione pubblica;
  • serie di workshop/seminari nelle scuole, nei centri giovani, associazioni, ecc;
  • sensibilizzate le persone all’ascolto attivo e al mettersi nei panni di…;
  • maggior interesse all’elaborazione del conflitto tra i giovani.

PARTNER

FINANZIATORI