CHIUSURA DEL PROGETTO “BORN – BORDERLESS NATURE”

Dal 26 al 30 agosto sono stati realizzati gli eventi di chiusura del progetto cross-border “BorN – Borderless Nature”, iniziato nel 2016 con il coordinamento di Trentino con il Kossovo e il supporto di ATB Onlus.

Il progetto si è focalizzato sulla protezione e valorizzazione della biodiversità e sulla promozione di una gestione transfrontaliera sostenibile nei parchi nazionali di Prokletije (MNE) e di Bjeshkët e Nemuna (KS) al confine tra Kosovo e Montenegro, con i finanziamenti dell’Unione Europea e della Provincia Autonoma di Trento.

Vi riportiamo il resoconto delle intense giornate di lavoro:

Sabato 26 agosto è stato organizzato al centro visitatori di Gusinje, nei pressi di Plav in Montenegro, la presentazione del libretto di buone pratiche sulla gestione forestale in Kosovo e Montenegro. Il libretto raccoglie alcune delle considerazioni emerse da una visita studio realizzata in Trentino sul tema della gestione forestale, a cui hanno partecipato addetti ai lavori sia dal Kosovo che dal Montenegro.
Attraverso alcuni incontri preliminari e la visita studio si sono identificati i punti critici che caratterizzano la gestione forestale nei due Paesi, e con il prezioso lavoro degli esperti di Albatros srl, sono state elencate alcune buone pratiche da mettere in campo come punto di partenza per la risoluzione dei problemi legati alla gestione forestale nelle aree del progetto.

Domenica 27 agosto è stato organizzato a Pejë/Peć un roadshow, al quale hanno preso parte circa 30 persone provenienti sia dal Kosovo che dal Montenegro. Durante la giornata sono stati presentati, ai presenti e alla stampa, i risultati raggiunti dal punto di vista dell’offerta turistica, nello specifico in tre aree: camminata, climbing e mountain bike.

I partecipanti hanno avuto la possibilità di percorrere a piedi del vecchio sentiero militare “T’banet e Çobanëve” di 10,2 km, parte del più grande percorso del Canyon Sushica, di 108 km totali.
Sono state poi organizzate una scalata nell’area “Vip Balcony” in Val Rugova e un giro in mountain bike lungo il sentiero “Reka e Allagës” di 4 km.

Nel corso della mattinata di martedì 29 agosto, si è tenuta infine la conferenza finale al Centro per la Cultura della Municipalità di Plav. Alla conferenza hanno conversato con la platea i rappresentanti della Municipalità di Plav, il direttore dell’Associazione Trentino con i Balcani Onlus Maurizio Camin e gli esperti di Albatros srl, Michele Caldonazzi e Alessandro Marsilli, insieme ai project manager locali Elbert Krasniqi e Almir Sutkovic. Erano presenti anche rappresentanti delle autorità locali e delle organizzazioni non governative di Kosovo e Montenegro.

Si è discusso sui risultati raggiunti dal progetto “BorN – Borderless Nature” durante i 18 mesi di durata e il loro impatto. Il dott. Caldonazzi e il dott. Marsilli hanno presentato le conclusioni della ricerca su biodiversità e gestione forestale, sottolineando l’importanza di continuare il percorso iniziato con BorN anche in futuro.

Nel dettaglio i risultati del progetto sono stati:

  • Mappatura degli enti regionali attivi nella tutela ambientale e promozione del turismo.
  • Web GIS – Biodiversità transfrontaliera tra Kosovo e Montenegro
  • Pacchetti di educazione ambientale
  • Libretto sulla gestione forestale tra Kosovo e Montenegro
  • Ricerca transfrontaliera sulle piante medicinali
  • Visite studio in Italia
  • Offerta turistica: 108 km di sentiero, due tracciati di mountain bike (4,26km e 5,39 km) e 15 ferra­te

ATB Onlus, nella figura del direttore Maurizio Camin, ha espresso la propria soddisfazione per il successo ottenuto dal progetto e la raccomandazione di continuare il lavoro verso una gestione sempre più sostenibile delle foreste e dell’ambiente in generale.