TALETE: UN PERCORSO DI CRESCITA E CAMBIAMENTO

/in , /da
Print Friendly, PDF & Email

Ponte tra università e mondo del lavoro, creazione di relazioni interdisciplinari e importante opportunità di crescita personale e professionale: così è stato definito il programma TALETE dagli 8 ex studenti che ieri sera, 18 settembre 2019, hanno ricevuto il diploma di partecipazione presso il Centro per la Cooperazione Internazionale.

Organizzato dall’Università di Trento e dal Centro per la Cooperazione Internazionale, TALETE è un Honour Porgramme che offre a studenti universitari un percorso formativo complementare e parallelo alla formazione curriculare, aperto alla dimensione internazionale e al mondo della cooperazione allo sviluppo. Durante la cerimonia, i ragazzi che hanno ricevuto il diploma hanno raccontato brevemente la loro esperienza, sottolineando l’importanza dell’interdisciplinarietà del programma che ha permesso loro di sviluppare competenze trasversali utili per entrare nel mondo del lavoro, tra cui la capacità di lavorare in gruppo e di problem solving.

Tra di loro era presente anche Francesca Benci, laureata in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio che insieme ad ATB ha svolto un periodo di ricerca tesi a Peja, in Kosovo, per uno studio sulla gestione delle acque reflue in Val Rugova. Francesca è oggi project manager del progetto IdroTk -Potenziale idroelettrico per una rafforzata cooperazione tra Trentino e Kosovo.

Negli anni scorsi ATB ha seguito altre due studentesse del programma TALETE: Giorgiana Ciot, che ha collaborato con l’Associazione LUNA di Kragujevac (Serbia) e Liridona Gimolli, che ha svolto una ricerca sulla parità di genere in Kosovo.

Il link al sito del programma: TALETE – Talenti e Territori Percorso superiore di formazione complementare ai temi dell’interdipendenza globale

Articoli correlati: