FIRMATO L’ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA GLI INGEGNERI DEL TRENTINO E ATB

image_pdf

12 dicembre 2017 – E’ stato firmato oggi l’accordo di collaborazione tra l’Ordine degli Ingegneri del Trentino e l’Associazione Trentino con i Balcani, nelle persone dei rispettivi presidenti Gian Maria Barbareschi e Laura Bettini.

La presidente di ATB, Laura Bettini, alla firma dell’accordo, sottolinea l’importanza strategica di questa collaborazione, che apre nuove opportunità alle eccellenze del mondo Trentino anche nei Balcani, territori in forte e veloce sviluppo, nel quadro della cooperazione allo sviluppo.

 

[Comunicato stampa dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Trento]

Accordo di collaborazione tra gli Ingegneri del Trentino e l’Associazione Trentino con i Balcani per nuovi progetti di sviluppo

Condivisione di competenze, informazioni e opportunità professionali. L’accordo firmato oggi dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trento e dell’Associazione Trentino con i Balcani pone le basi per una positiva collaborazione tra queste due realtà, rivolta allo sviluppo dei Balcani dal punto di vista urbanistico e infrastrutturale e alla creazione di nuovi contatti tra i professionisti dei territori coinvolti.
Il rapporto tra il Trentino e i Paesi balcanici ha radici profonde. Nel corso della guerra in Jugoslavia il territorio provinciale ha offerto, grazie alla preziosa azione dell’Associazione Trentino con i Balcani, supporto alla popolazione colpita dal conflitto. Questo legame si rafforza oggi grazie ad una nuova partnership professionale.
Va in questa direzione la firma del presidente dell’Ordine degli Ingegneri del Trentino Gian Maria Barbareschi e della presidente dell’Associazione Trentino con i Balcani Laura Bettini per un nuovo accordo di collaborazione, della durata di 3 anni.
Nel concreto, l’accordo prevede lo scambio di informazioni sulle opportunità, i bandi, le gare, i progetti attivati nei Balcani che possono essere di interesse per i professionisti coinvolti; il supporto per la nascita di collaborazioni con il settore non-profit nell’ambito dell’attività ingegneristica; la messa a disposizione degli ingegneri interessati di uffici in loco e supporto logistico; la possibilità di definire accordi trilaterali con altre realtà all’interno del quadro di cooperazione decentrata di comunità, la possibilità di svolgimento di stage formativi nei rispettivi territori.
Nell’ambito dell’accordo stipulato oggi, le parti si impegnano inoltre a promuovere la definizione di programmi operativi su materie di comune interesse, con il coinvolgimento di enti, organismi e soggetti dei rispettivi territori, attraverso specifici protocolli di intesa.
L’attività realizzata grazie a questo accordo sarà monitorata da un Comitato di Coordinamento, composto da un membro dell’Ordine degli Ingegneri, un membro dell’Associazione Trentino con i Balcani e un membro del Tavolo di Lavoro sostenuto dalla associazione.

 

LINK CORRELATI