CONCLUSO LO STAGE DI PROGETTO IN KOSOVO

image_pdf

Dopo due settimane di lavoro sul campo e incontri con istituzioni e attori locali, si conclude il corso Stage di progetto nei contesti di cooperazione internazionale che ha coinvolto 10 studenti delle università di Trento, Pejë/Peć e Pristina, due professori dell’Università di Trento e tecnici del progetto IdroTK.
Lo stage si conclude oggi con la presentazione dei dati raccolti e di alcune conclusioni. Un evento che intende raccontare agli attori interessati della comunità quanto emerso dalle analisi sul campo: elementi importanti per lo sviluppo del progetto IdroTK, in particolare per quel che concerne l’analisi del deflusso ecologico dei fiumi, oggetti dello studio, per favorire uno sviluppo che garantisca l’integrità dell’ecosistema fluviale.
L’obiettivo principale del corso di stage era quello di proporre l’applicazione di un metodo per calcolare il deflusso ecologico sul territorio kosovaro, prendendo come caso studio la Val Rugova. Coinvolgendo le istituzioni locali si è cercato di rendere quest’analisi uno studio pilota che possa essere proposto anche in altre aree del Paese.
La metodologia applicata per la raccolta dati è il MesoHABSIM. Parallelamente sono state condotte delle interviste per investigare la percezione dei servizi ecosistemici offerti dal fiume da parte della comunità.
Ha introdotto il direttore di ATB Maurizio Camin.
Sono seguiti i saluti del col. Cucchini della KFOR, del sindaco della Municipalità di Peja – Gazmend Muhaxheri e del pro-rettore dell’Università Haxhi Zeka di Pejë/Peć- Afrim Selimaj
Hanno presentato il progetto e le analisi il prof. Guido Zolezzi e gli studenti Niccolò Ragno, Gianluca Preziosi e Edonisa Hasanaj.
Ha tradotto: Elbasan Racaj.