Gender Mainstreaming

PROGETTI

SDGs

LUOGO

Serbia, Bosnia Erzegovina e Montenegro

DURATA

2007 – 2015

COSTO

206.960,00 €

AREA

DESCRIZIONE PROGETTO

Fenomena è un’associazione di Kraljevo (Serbia) con cui l’Associazione Trentino con i Balcani collabora da anni nella promozione degli strumenti europei di uguaglianza di genere e pari opportunità, consolidamento del gender mainstreaming, empowerment socio economico delle donne e lotta contro la violenza domestica.

Il progetto Trasformare il silenzio in parole e le parole in azioni (2007-2008) aveva l’obiettivo di promuovere la difesa dei diritti delle donne e la protezione della salute riproduttiva nella Municipalità di Kraljevo, tramite servizi di consultorio per adolescenti e famiglie e l’attivazione di una linea SOS per le violenze sulle donne. La collaborazione tra ATB e un gruppo informale di attiviste locali ha permesso la creazione e la registrazione di FENOMENA, la prima ong di Kraljevo attiva nella difesa dei diritti delle donne.
Il progetto ha sostenuto inoltre l’organizzazione di occasioni di formazione e sensibilizzazione sulle tematiche della sessualità, della violenza domestica e l’attivazione di servizi a supporto delle donne vittime di violenza. Grazie ad una forte azione di rete, il progetto ha coinvolto istituzioni locali (Centro per l’assistenza sociale, Polizia, scuole superiori, Ospedale).

Il progetto The Power to Change (2008-2011) è nato con l’obiettivo di promuovere il miglioramento delle condizioni di vita delle donne che subiscono discriminazioni di genere e violenze di tipo sociale, economico e fisico, nella Municipalità di Kraljevo. Le aree su cui ci si è concentrati sono state: sostegno alle donne vittime di violenza, sostegno all’empowerment femminile nell’ambito del lavoro, sensibilizzazione della cittadinanza e delle istituzioni sulle tematiche legate alla discriminazione di genere. Il progetto ha previsto anche una componente di formazione delle attiviste e volontarie di Fenomena sul fundraising, su volontariato e una componente di scambio di buone prassi con istituzioni trentine quali: APCAT, Centro Antiviolenza, Lega per la Lotta contro i Tumori e Assessorato alle Pari Opportunità della Provincia Autonoma di Trento. In Serbia sono stati coinvolti  attivamente nel percorso una rete di soggetti locali e nazionali come il Centro autonomo delle donne di Belgrado, l’ONG Guppo 484, le volontarie della Linea SOS di Kraljevo, il Centro per l’assistenza sociale e il Consiglio per le Pari Opportunità della città di Kraljevo.

Dal 2012 al 2013, ATB ha contribuito alla realizzazione ed implementazione del progetto Promozione della Carta europea per l’uguaglianza nella vita locale finanziato dalla Commissione Europea e dalla Fondazione Svedese Kvinna till Kvinna e ATB. Il progetto aveva come obiettivo la promozione e lo sviluppo di politiche per le pari opportunità e la diminuzione delle disparità sostanziali esistenti tra uomo e donna e intraprendere azioni concrete a favore della parità. Grazie a questo progetto sono state promosse una serie di iniziative con il coinvolgimento di autorità locali e società civile organizzata: formazioni, conferenze, campagne di sensibilizzazione sui media ed in strada per aumentare la consapevolezza della problematica affrontata e creare una massa critica di attivisti fino giungere alla firma della Carta da parte delle Municipalità in cui il progetto è stato promosso (Kraljevo, Niš, Mostar e Kotor – in attesa di firma). L’aspetto più importante di questo progetto è stata la cooperazione con i rappresentanti degli enti locali in materia di parità di genere nelle politiche locali – attraverso il lavoro sui Piani di Azione Locale e la promozione e l’introduzione nelle politiche locali della Carta europea per l’uguaglianza di donne e uomini in vita locale. I partners, progettuali le 4 associazioni della società civile Fenomena, Anima, Agenzia della Democrazia Locale della Serbia Centro Meridionale e l’Agenzia della democrazia locale di Mostar, hanno avuto la possibilità di instaurare una comunicazione diretta e promuovere attività di lobbying con stakeholders del territorio come amministrazioni locali, istituzioni e media in 4 città della regione balcanica (Kraljevo, Nis – Comune Mediana, Mostar e Kotor). I partner internazionali hanno dato sostegno a pianificare la realizzazione di attività e fornito risorse per l’organizzazione delle conferenze e gli incontri con i partner locali attraverso la promozione di esempi di buone pratiche.

Local Action Plan per la parità di genere
A partire dal 2013 le attività promosse da Fenomena e ATB a Kraljevo fanno riferimento al “Lokalni Akcioni Plan grada Kraljeva” (LAP o “Piano d’azione locale per la città di Kraljevo) stilato grazie al progetto di Promozione della carta europea per l’uguaglianza tra uomini e donne nella vita locale. Lo scopo principale del LAP è quello di definire le azioni e le attività che l’amministrazione comunale locale dovrebbe mettere in atto nel periodo (2013-2017) al fine di:

  • potenziare l’attività delle istituzioni per la parità di genere a livello locale,
  • promuovere la parità tra donne e uomini nella vita sociale, politica ed economica,
  • migliorare la posizione delle donne nelle aree svantaggiate.

Nello specifico gli obiettivi principali promossi nel presente progetto si possono suddividere in due principali campi d’azioni:

  • la parità di genere e il ruolo della politica
  • il potenziamento dei servizi presenti sul territorio (linea SOS, centro anti – violenza, centro per l’impiego ecc.).

BENEFICIARI

2007 – 2008 Trasformare il silenzio in parole e le parole in azioni
Circa 300 giovani delle scuole superiori,
circa 300 donne e uomini che hanno usufruito del servizio di counselling familiare,
donne vittime di violenza,
20 ufficiali di polizia,
cittadini di Kraljevo (spot radio televisivi e la distribuzione dei volantini).

2008 – 2011 The power to change
300 donne che hanno utilizzato i servizi di SOS
100 donne hanno utilizzato i servizi dell’infocenter
50 donne che hanno utilizzato i servizi dello Small businness center
300 giovani che hanno partecipato ai laboratori
istituzioni locali, comunità locale, donne di Kraljevo.

2012 – 2013 Promozione della Carta europea per l’uguaglianza nella vita locale
Donne delle comunità locali in Serbia (Città di Niš- Comune di città Mediana e Città di Kraljevo), Bosnia ed Erzegovina (Città di Mostar) e Montenegro (Comune di Kotor), in particolare gruppi emarginati e discriminati come: disoccupati, madri single, donne sopravvissute alla violenza domestica.

2013 – 2015 Local Action Plan per la parità di genere
Istituzioni locali, amministrazioni pubbliche, donne, giovani, popolazione.

RISULTATI RAGGIUNTI

2007 – 2008 Trasformare il silenzio in parole e le parole in azioni:

  • organizzati workshops di Educazione sessuale e sulle tematiche di genere per adolescenti presso le scuole e la sede di Fenomena;
  • realizzato servizio di councelling sulla sessualità per uomini e donne;
  • apertura di una linea telefonica SOS gestita da volontarie formate con supporto psicologico e legale;
  • organizzati percorsi formativi per istituzioni locali sulla legge per la tutela delle vittime di violenza domestica;
  • registrata l’Associazione Fenomena e formate le attiviste;
  • maggior consapevolezza sul fenomeno della violenza domestica a Kraljevo;
  • maggior informazione sulle tematiche relative alla sessualità tra i giovani locali.

2008 – 2011 The power to change:

  • assistenza psicologica e legale per donne vittime di violenza attraverso la LINEA SOS;
  • promozione della metodologia dell’auto mutuo aiuto per donne vittime di violenza e loro famigliari attraverso le modalità apprese in occasione di scambi con il Trentino e promosse dal manuale internazionale The power to change;
  • percorso di empowerment femminile attraverso l’apertura e la gestione di un ICT center dove le donne di Kraljevo hanno potuto imparare ad utilizzare gli strumenti informatici per la ricerca di un lavoro, per imparare a scrivere ed inviare un cv e per imparare la lingua inglese;
  • percorso di empowerment femminile e start up economico attraverso l’apertura di uno small business center per dare informazioni alle donne interessate a iniziare un’attività economica e per metterle in contatto con altre donne imprenditrici e il Servizio Nazionale del Lavoro;
  • campagna informativa Campagna Internazionale “16 giorni di attivismo contro le violenze di genere”;
  • iniziative di sensibilizzazione della comunità locale attraverso percorsi nelle scuole, incontri presso il centro giovanile della città, escursioni ludiche e didattiche sul territorio, l’organizzazione di campagne informative e l’attivazione di diversi canali di micro-finanziamento pubblico e privato.

2012 – 2013 Promozione della Carta europea per l’uguaglianza nella vita locale

A livello regionale:

  • prodotto materiale informativo ed educativo sul tema dell’uguaglianza di genere;
  • organizzati momenti formativi dedicati stakeholder, autorità locali, istituzioni e media dei territori coinvolti (Serbia, Bosnia Erzegovina e Montenegro) sulle norme UE sulla parità di genere e contenuti e valori della Carta europea;
  • realizzate iniziative di informazione e sensibilizzazione sul gender mainstreaming e gender budgeting a Kraljevo,Niš , Mostar e Kotor;
  • promossa la creazione di Piani di Azione Locali per l’attuazione della Carta Europea nelle città coinvolte dal progetto;
  • promozione di scambio di buone prassi tra istituzioni, associazioni e stakeholders delle città coinvolte.

A Kraljevo:

  • assistenza psicologica e legale per donne vittime di violenza attraverso la LINEA SOS;
  • campagna per la costruzione di una casa Antiviolenza a Kraljevo e Campagna informativa Campagna Internazionale “16 giorni di attivismo contro le violenze di genere”;
  • percorso di empowerment femminile e start up economico attraverso l’apertura di uno small businness center per dare informazioni alle donne interessate a iniziare un’attività economica e per metterle in contatto con altre donne imprenditrici e il Servizio Nazionale del Lavoro.

2013 – 2015 Local Action Plan per la parità di genere:

  • ampliamento della rete di stakeholders serbi per la promozione e adozione della Carta europea per l’uguaglianza tra uomini e donne nella vita locale, coinvolgendo anche le città di Kragujevac e Kruševac;
  • sostegno tecnico e consulenza al consiglio per le pari opportunità creato in seno al Consiglio della Municipalità di Kraljevo per la promozione dell’uguaglianza di genere;
  • sostegno alle donne vittime di violenza nella città di Kraljevo tramite la Linea SOS;
  • studio/mappatura sulla situazione attuale (servizi di tutela, cura, protezione);
  • maggior consapevolezza sull’importanza del gender mainstreaming nell’elaborazione di politiche pubbliche.

PARTNER

FINANZIATORI