SVILUPPO E GESTIONE SOSTENIBILE DELLE FORESTE: PRIMA MISSIONE IN VAL RUGOVA

/in /da
Print Friendly, PDF & Email



Si è svolta in Kosovo dal 9 al 15 giugno la prima missione sul campo del progetto “Sviluppo e gestione sostenibile delle foreste”, il cui obiettivo è lo sviluppo di un sistema informativo di supporto decisionale per una gestione sostenibile e integrata di foreste e fiumi, che vedrà analizzate alcune aree pilota appartenenti a diversi Paesi dei Balcani, tra i quali, in Kosovo, la Val Rugova, nella municipalità di Peja, dal 2013 dichiarata parte del Parco Naturale Bjeshkët e Nemuna.

Il progetto, parte del Programma di cooperazione e sviluppo Trentino-Balcani 2018-2020 di ATB, vede la collaborazione di diversi soggetti, quali EFFETRESEIZERO SRL, lo spin-off CREA nel settore delle applicazioni geomatiche applicate allo studio e all’interpretazione del territorio e i Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e meccanica dell’Università degli Studi di Trento.

Nell’ambito della missione Marta Crivellaro, che segue lo sviluppo del progetto all’interno di EFFETRESEIZERO SRL, ha potuto incontrare associazioni ed enti locali che si occupano di ambiente e turismo nella municipalità di Peja al fine di costituire una rete di rapporti in grado di supportare il progetto nel complesso contesto Balcanico.

Il progetto “Sviluppo e gestione sostenibile delle foreste” nasce con l’intento di favorire nell’area dei Balcani una gestione sostenibile e multifunzionale delle risorse forestali. Particolare attenzione è data alla connessione tra la risorsa forestale e fluviale, basandosi su quelle che sono le priorità ambientali, economiche e sociali del contesto analizzato per l’individuazione di uno strumento che possa mediare e promuovere scenari alternativi alle pratiche di gestione attuale (basate maggiormente sui vincoli che sulla partecipazione) nell’ottica di uno sviluppo sostenibile e di una consapevolezza delle diverse funzionalità del bosco.

Nei prossimi mesi il progetto vedrà il coinvolgimento dei molteplici portatori di interesse delle aree pilota: amministratori, tecnici, forestali, proprietari, operatori turistici, al fine di evidenziare le pratiche gestionali più aderenti al contesto.

EFFETRESEIZERO e ATB Onlus, collaborano dal 2017 allo sviluppo del tavolo di lavoro “Piattaforma 125 – Rete di relazioni per lo sviluppo locale sostenibile tra il Trentino e l’Europa balcanica” per l’individuazione di possibilità di collaborazioni tra il mondo del profit e del non-profit nel campo della cooperazione internazionale. Possibilità che si realizza con il progetto “Sviluppo e gestione sostenibile delle foreste”, finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento.

Articoli correlati: